Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

LO SPETTRO

GenereHORROR
Anno1963
Durata97m
PaeseITALIA
 
RegiaRICCARDO FREDA
Attori
REGINALD PRICE ANDERSON
PETER BALDWIN
CAROL BENNETT
LEONARD G. ELLIOT
CARLO KECHLER
RAOUL H. NEWMAN
BARBARA STEELE
HARRIET WHITE

Ricerca il film su DVD

La Trama Autore: Giovanni
Il secondo capolavoro Freda-Steele.
Uscito a ruota dell'Orribile Segreto dell'Dottor Hichock, non ne è il sequel, anche se molti elementi chiave sono gli stessi. La storia, in parte ripresa da I Diabolici di Clouzot, vede Barbara Steele, moglie del malato Dottor Hichock, Elio Jotta, convincere il suo amante, il dottor Livingstone, assistente del marito, a ucciderlo. Basterà aumentare le dosi di veleno che Hichock usa per trasmettere forza alle sue gambe malate. Liquidato il marito, la moglie inizia a sentirne l'oscura presenza fino a diventare pazza. Ma il marito non è morto, ha fatto finta, d'accordo con la vecchia governante. E qui la cosa si complica. "Mi interessa dire che non è vero che il male proviene dall'altro mondo: i malvagi siamo noi, così come ricorda il prete in Lo spettro. Questa, se vogliamo, è la morale del film: non il fatto che il colpevole sia punito; quella è solo un'esigenza drammatica..." (Freda).
Uscito in America nel 1965. Una proiezione a San Francisco nel 1992 alla presenza di Barbara Steele gli ha dato nuova fama.

TRATTO DA: DIZIONARIO DEI FILM ITALIANI STRACULT
DI MARCO GIUSTI - EDIZIONI FRASSINELLI

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it