Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 
Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

UN MALEDETTO IMBROGLIO

UN MALEDETTO IMBROGLIO
GenerePOLIZIESCO
Anno1959
Durata110m
PaeseITALIA
Ispirato aDAL ROMANZO "PASTICCIACCIO BRUTTO DE VIA MERULANA" (1947) DI CARLO EMILIO GADDA
 
RegiaPIETRO GERMI
Attori
PIETRO GERMI
CLAUDIA CARDINALE
FRANCO FABRIZI
CRISTINA GAJONI
CLAUDIO GORA
ELEONORA ROSSI DRAGO
SARO URZI'
NINO CASTELNUOVO
ILDEBRANDO SANTAFE'
PEPPINO DE MARTINO
SILLA BETTINI
ROSOLINO BUA
LORETTA CAPITOLI
NANDA DE SANTIS
GIANNI MUSY GLORI
TONI UCCI
VINCENZO TOCCI
ANTONIO ACQUA
RENATO TERRA
ANTONIO GRADOLI
RINA MASCETTI
ATTILIO MARTELLA
MARIA SACCENTI
ALIDA CHELLI
ELSA CANAVAZZI
CLAUDIA FABIANI
APRIL HENNESSY
LEANDRO MARINI
CLAUDIO PERONE
VINICIO RECCHI
VITTORIO SCARABELLO
PIETRO TORDI

Ricerca il film su DVD

Trama UN MALEDETTO IMBROGLIO
In un appartamento di una vecchia casa signorile, nel centro di Roma, viene perpetrato un furto. Il commissario Ingravallo della squadra mobile, ha appena iniziato le indagini per scoprirne l'autore, quando nella stessa casa, nell'appartamento contiguo, viene commesso un assassinio. L'uccisa è Liliana Banducci, una donna ancor giovane e piacente, timida e riservata. Il nuovo delitto costringe il commissario ad estendere le indagini, che da principio procedono a tentoni, giacchè gli elementi che richiamano l'attenzione dell'indagatore sono slegati e frammentari. Si tratta soprattutto delle persone più vicine alla vittima: un cugino, sedicente medico, che l'uccisa riforniva periodicamente di denaro; il di lei marito, uomo taciturno e schivo; una servetta imbarazzata e sconcertante. I sospetti del commissario si accentrano sui due primi personaggi e le sue indagini lo portano a scoprire che entrambi mantengono dei rapporti con Virginia, una ragazza che, a suo tempo, prestò servizio in casa di Liliana. Attraverso pazienti indagini, alternate con astuti tranelli, il commissario s'avvicina a poco a poco alla verità, che appare in piena luce quando il ritrovamento di alcuni gioielli rubati permette di collegare il furto e l'assassinio. Il ladro e l'assassino sono la stessa persona: si tratta cioè del fidanzato di Assuntina, l'ultima servetta di Liliana. Costui, spinto da urgente bisogno di denaro, si è introdotto dapprima in casa del comm. Anzaloni, poi nel contiguo appartamento di Liliana Banducci. Scoperto da quest'ultima, ha perduto la testa e l'ha uccisa. Quando Ingravallo si reca ad arrestare l'assassino, che nel frattempo ha sposato Assuntina, permette che la donna non sia coinvolta nella triste vicenda visto che lei ha avuto solo il torto di nascondere la verità, della quale era venuta a conoscenza, per difendere l'uomo amato.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it