Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 
Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

OTTO E MEZZO

OTTO E MEZZO
GenereDRAMMATICO
GROTTESCO
Anno1963
Durata140m
PaeseFRANCIA
ITALIA
Ispirato aUN'IDEA DI FEDERICO FELLINI
Musiche diCON ALCUNI BRANI SINFONICI DI G. ROSSINI, R. WAGNER, F. LEHAR, LEO FERRE', M. PADILLA, CIAKOVSKIJ
 
RegiaFEDERICO FELLINI
Attori
MARCELLO MASTROIANNI
CLAUDIA CARDINALE
ANOUK AIMEE
SANDRA MILO
MADELEINE LEBEAU
MARIO PISU
BARBARA STEELE
NEIL ROBINSON
MINO DORO
MARIO TARCHETTI
EUGENE WALTER
GILDA DAHLBERG
CATERINA BORATTO
ANNIE GORASSINI
JAN DALLAS
POLIDOR
ANTONIO ACQUA
BRUNO AGOSTINI
GUIDO ALBERTI
JACQUELINE BONBON
GIULIO CALI'
MATILDE CALNAM
YVONNE CASADEI
ELISABETTA CATALANO
ELISABETTA CINI
MARISA COLOMBER
ROSSELLA COMO
MARIO CONOCCHIA
ALFREDO DE LA FELD
DINA DE SANTIS
SEBASTIANO DI LEANDRO
ROSSELLA FALK
EDDRA GALE
MARCO GEMINI
SONIA GESSNER
EVA GIOIA
RICCARDO GUGLIELMI
MARK HERRON
MARYA INDOVINO
JOHN KARLSEN
PALMA MANGINI
TITO MASINI
CESARINO MICELI PICARDI
ROBERTO NICOLOSI
ANNIBALE NINCHI
GIULIO PARADISI
FRANCESCO RIGAMONTI
MARIA RIMONDI
FRAZIER RIPPY
GIUDITTA RISSONE
HAZEL ROGERS
JEAN ROUGEL
JEAN ROUGEUL
NADINE SANDERS
LUCIANA SANSEVERINO
GEORGIA SIMMONS
JOHN STACY
MARIA TEDESCHI
ROBERTA VALLI
EDY VESSEL

Ricerca il film su DVD

Trama OTTO E MEZZO
Un uomo sui quarantacinque anni trascorre un periodo di riposo in una stazione climatica di cura. La forzata pausa si risolve in una specie di bilancio generale della sua esistenza: un bilancio fatto di rapporti con personaggi reali, e di fantasticherie, ricordi, sogni, che si inseriscono all'improvviso negli avvenimenti concreti delle sue giornate e delle sue notti. Nei suoi sogni fanno parte i ricordi del padre e della madre, morti, con i quali egli discorre teneramente, come con persone vicine. La paura della vecchiaia e della morte, gli si rivelano attraverso immagini in cui egli vede se stesso morto, mentre intorno, la vita continua senza di lui. E tutto questo non fa che rendere consapevole quello smarrimento che egli si portava dietro da anni e che le cure della esistenza quotidiana e del lavoro avevano in parte mascherato.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it