Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

MORTE DI UN BANDITO

GenereDRAMMATICO
Anno1961
Durata79m
PaeseITALIA
Ispirato aLAVORO ORIGINALE DI GIUSEPPE BERTO
 
RegiaGIUSEPPE AMATO
Attori
GIORGIO ALBERTAZZI
SERGIO FANTONI
LEA MASSARI
KATINA PAXINOU
FRANCISCO RABAL
VITTORIO SANIPOLI

Ricerca il film su DVD

Trama MORTE DI UN BANDITO
Vito Ribera, un famoso bandito siciliano, ha visto man mano declinare la sua potenza: le perdite inflitte alla sua banda dalle forze dell'ordine lo hanno inesorabilmente condannato, prima a cercare uno scampo sulle montagne e poi a tentare l'espatrio. Egli dapprima contava sulla protezione di alcuni mafiosi, ma ora viene abbandonato anche da questi e tradito dai suoi pi fidi compagni. In una notte di temporale, con la promessa di espatrio, viene condotto da un capo-mafia nella casa di un pacifico e timoroso abitante di un paese siciliano: con lui anche il suo luogotenente, Michele Galardo. Nella casa di don Luigino, Vito si accorge che la promessa di espatrio altro non che una trappola per consegnarlo alla polizia e che il maggiore traditore proprio il suo braccio destro, Michele. Vito, che in fondo un esaltato, reagisce al tradimento non con l'ira o colla ribellione, ma con una strana rassegnazione che lo porta a paragonarsi addirittura a Ges Cristo, fino al punto di farsi ammazzare deliberatamente.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it