Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

IL SEGNO DEL FALCO

GenereDRAMMATICO
Anno1958
Titolo Originale"THE MARK OF THE HAWK"
Durata83m
PaeseUSA
 
RegiaMICHAEL AUDLEY
Attori
SIDNEY POITIER
PATRICK ALLAN
EARL CAMERON
N.C. DOO
DAVID GOH
GERARD HEINZ
JUANO HERNANDEZ
ANDY HO
HELEN HORTON
EARTHA KITT
CLIFTON MACKLIN
MARNE MAITLAND
FRANCIS MATTHEWS
JOHN MCINTIRE
BILL NAGY
LIONEL NGAKANE
HAROLD SIDDONS
EWEN SOLON
JOHN A. TINN
FREDERICK TREVES
PHILIP VICKERS
LOCKWOOD WEST

Ricerca il film su DVD

Trama IL SEGNO DEL FALCO
In una regione dell'Africa, Obam, un negro che ha avuta un'educazione europea, rappresenta i lavoratori negri in seno al Consiglio Legislativo dello Stato, la cui maggioranza è formata da bianchi. Giovane entusiasta, imbevuto di idee di libertà e di progresso, Obam si trova in una situazione difficile e pericolosa, essendo premuto da opposte correnti. Da una parte i bianchi più conservatori lo accusano apertamente di fomentare il malcontento della popolazione e di essere il capo segreto di un gruppo di terroristi che hanno per simbolo il Falco (Obam, nel dialetto degli indigeni, significa appunto falco); mentre gli estremisti negri gli rinfacciano invece la sua acquiscenza ai voleri dei bianchi. Gli ostacoli che vengono opposti all'accoglimento delle sue decise richieste, riguardanti la libertà e l'emancipazione degli indigeni, inducono ben presto Obam a condividere le concezioni violente dei terroristi. Egli è deciso a partecipare all'attacco notturno di una fattoria di bianchi; ma ne viene dissuaso da un pastore protestante, Gregory. Questi gli racconta le tristi esperienze fatte in Cina, dove il comunismo ha avuto buon gioco grazie appunto alle intolleranze nazionalistiche che hanno seminato l'odio e la discordia. Gregory induce Obam a rinunciare ai suoi propositi di vendetta; ma ormai è troppo tardi, l'attacco è già iniziato e gli sforzi di Obam per far cessare la sparatoria sono inutili. Gregory che ha voluto essere al suo fianco, viene ucciso. Obam è arrestato e sottoposto a processo. Dinanzi ai giudici egli si dichiara moralmente responsabile di quanto è successo: i suoi discorsi hanno infatti contribuito a far divampare l'odio e la violenza; mentre solo nel segno dell'amore e della pace cristiana il suo popolo potrà vittoriosamente combattere per la conquista della libertà.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it